Ci facciamo uno Spritz? Viva l’aperitivo italiano!

Sole, caldo, estate, aperitivo!

Forse una delle tradizioni italiane che amo di più e che mi mancava quando vivevo fuori, è l’aperitivo. L’aperitivo all’italiana è una cosa bellissima.

Se quest’estate hai in programma un viaggio in Italia, devi assolutamente fare almeno un aperitivo.

Cos’è l’aperitivo?

L’aperitivo è una tradizione comune in tutta Italia. Nasce in Nord Italia ma oggi è comune anche nelle città del Sud.  Diciamo che possiamo riassumere l’aperitivo così:

Un cocktail leggero
Una birra
Un bicchiere di vino

+

Piccoli stuzzichini. Gli stuzzichini sono piccole porzioni di cibo: patatine, panini, pizzette, formaggi, salumi, ecc. 

+

Amici, compagni, famiglia

=

Chiacchiere, relax, amicizia, dolce vita

 

L’aperitivo è un momento prima di cena. In molti paesi usano il termine inglese “happy hour”. Ma l’aperitivo è una cosa diversa. La cena italiana inizia di solito dopo le otto. Al nord, d’estate, ceniamo verso le 20 / 20:30. Al sud più tardi, dopo le 21.  Per questo motivo, soprattutto nel week end, è comune andare al bar con gli amici o la famiglia e fare un aperitivo prima di cena.

Andiamo in un bar verso le 7 di sera e ci sediamo. Se è estate e non piove, è molto bello fare l’aperitivo fuori. Ordiniamo una birra piccola o un cocktail leggero. Il barista di solito porta alcuni stuzzichini. Che cosa sono gli stuzzichini? Gli stuzzichini sono piccoli piatti con cose da mangiare. Sono simili alle tapas spagnole. Gli stuzzichini sono gratuiti. Paghiamo solo per la bevanda e il cibo è compreso. Gli stuzzichini sono di solito: patatine, piccoli pezzi di pizza, olive, verdurine, prosciutto, formaggi. In alcuni bar, soprattutto nelle grandi città del nord, è possibile fare apericena. Che cos’è un’apericena? È un aperitivo abbondante con piatti caldi e freddi. Se vai a Milano o Torino, prova un’apericena!

La parola aperitivo arriva dal latino e significa “che apre”. L’aperitivo apre la cena, è un momento prima di cena per mangiare qualcosa e calmare l’appetito. Ma non è solo questo. Per gli italiani l’aperitivo è un momento sociale. Ci sediamo insieme, parliamo, ci raccontiamo le novità e ovviamente facciamo un po’ di gossip!

Le piazze italiane e le piccole viuzze (piccole vie) italiane sono il posto perfetto per un aperitivo. In questo modo l’arte dei palazzi antichi si unisce al piacere della compagnia, all’amicizia e al relax.

Che cosa beviamo durante un aperitivo? Di solito una cosa leggera, non beviamo cocktail pesanti. Io bevo una birra bionda piccola oppure uno Spritz. Lo Spritz è un aperitivo molto popolare in Italia. Nello Spritz c’è Aperol, Prosecco, Soda, ghiaccio e una fetta di arancia. È possibile avere lo Spritz anche con il Campari al posto dell’Aperol. Il Campari è un liquore più amaro. In alternativa è possibile avere un bicchiere di vino. Io di solito bevo vino bianco. Il Martini non è un cocktail per l’aperitivo perché è molto forte.

Gli italiani che non vogliono bere una cosa alcolica di solito ordinano un crodino (una bevanda gasata e un po’ amara), un tè freddo o una coca cola. Dopo l’aperitivo, di solito uno o due Spritz, andiamo al ristorante a mangiare una buona pizza! E la serata è perfetta.

Vuoi provare a organizzare un aperitivo a casa? Ecco qui la semplicissima ricetta dello Spritz!

APEROL SPRITZ 

Tempo di preparazione: 5 min

3 parti di Prosecco D.O.C

2 parti di Aperol

1 parte di Soda

Ghiaccio e mezza fettina d’arancia

L’Aperol Spritz perfetto si prepara in un bicchiere rock o in un calice grande da vino. Mettete un bel po’ di ghiaccio e mezza fettina di arancia nel bicchiere. Versate il prosecco D.O.C., aggiungete la soda e aggiungete l’Aperol, versandolo con un movimento circolare per evitare che si depositi sul fondo.

Girate e voilà, l’aperitivo è pronto!

Cosa abbinare allo spritz

Lo spritz si abbina perfettamente agli stuzzichini salati come tartine, formaggi e olive, ma è sconsigliato l’abbinamento con le carni rosse.

Buona estate!